Sabato 7 agosto 2010 alle ore 18,30

si inaugura presso il Castello di Roccavignaleuna significativa mostra di opere di Angelo Cagnone, uno dei più originali esponenti della pittura italiana come punto di incontro delle tendenze astratte o figurali.

.

.

CASTELLO DI ROCCAVIGNALE

Comune di Roccavignale “Assessorato alla Cultura”

ANGELO CAGNONE

“STILL FRAME”

Sabato 7 agosto 2010 alle ore 18,30 si inaugura presso il Castello di Roccavignale una significativa mostra di opere di Angelo cagnone, uno dei più originali esponenti della pittura italiana come punto di incontro delle tendenze astratte o figurali.

Attraverso la selezione di 21 opere, il linguaggio di Cagnone mostra i meccanismi visivi che raccontano le mutazioni dello spazio interiore, le oscillazioni nel buio dei ricordi e nei tragitti abbaglianti dell’occhio, dove ogni immagine nasce da molteplici orientamenti dell’inconscio.

L’arte di Cagnone è un viaggio negli echi dell’ombra e della luce che la pittura sollecita attraverso il lento emergere di visioni che stanno sottopelle, stratificante nel respiro della materia che l’artista controlla in ogni minimo rapporto, ossessionato dal pensiero della sintesi, della convergenza di molteplici esperienze di una sola immagine.

Si tratta di un percorso introspettivo dove il vissuto affiora nell’incanto di presenze lontane, di luoghi e di persone disperse nel labirinto del passato, volti sfiorati dal buio, profili di paesaggi sospesi nel tempo, dettagli di oggetti che inventano nuove relazioni con il mondo.

Il titolo della mostra “STILL FRAME” è una presenza costante nelle ultime opere di Cagnone.

La” presenza bianca” che ne condiziona la lettura è il “non ricordo”, il “non detto”, il “volutamente non detto” , è la” mancanza”, il “non risolto” che appartiene ad ognuno di noi.

“STILL FRAME” è la parte spiazzante dell’opera più importante dell’opera stessa dove l’artista pone lo spettatore di fronte a se stesso.

Curatore della mostra Marco Ciarlo e Adriano Pizzorno.

Cenni biografici:

Angelo Cagnone è nato a Carcare (SV) nel 1941.

Dal 1961 vive e lavora a milano.

La prima mostra personale risale al 1965 alla “Galleria del Cavallino” di Venezia, seguite da moltre altre tra le quali: alla “ Galleria del Naviglio” Milano; “Galleria la Bertesca” Genova; “Galleria Boni + Shubert” Lugano; “Galleria Blu” Milano; “Studio Condotti” Roma; “Galleria la Bussola” Torino; “Galleria il Milione” Milano; “Edward Totah Gallery” Londra; “Gallerie Du Faubourg” Neuechatel; “Casa del Mantegna” Mantova.